Home page > America Latina > Messico > La conquista del Gran Nayar

387. La conquista del Gran Nayar

Retorica, favole ed allegorie nella costruzione della diversitŗ: secoli XVII e XVIII
Autore: Raķl EnrŪquez Valencia
Data di pubblicazione: Marzo 2012
Editore: Juan Pablos Editor-Universidad Autonoma Metropolitana
Numero di pagine/durata: 310 pagine
Volume dedicato a indagare e rintracciare le diverse tradizioni interpretative su come √® stata rappresentata ed interpretata la diversit√† nel Nuovo Mondo e specificatamente durante il processo di conquista nel Gran Nayar durante i secoli XVII e XVIII. Dalle fonti storiche che sono arrivate fino a noi possiamo segnalare differenti domande: qual √® il senso di quei documenti? Qual √® l’orizzonte socio-storico dove sono stati scritti? Di che realt√† ci stanno parlando? A quale pubblico erano diretti? Quali erano gli immaginari che hanno dato senso a una realt√† totalmente estranea al mondo europeo? Qual √® stato il significato simbolico della conquista del Gran Nayar? Come ha interpretato il cristianesimo la religione di altri paesi, specialmente nello scontro culturale con il Mondo Nuovo? Il lavoro mostra che le rappresentazioni storiche costruite sul Gran Nayar durante questo processo, appartengono all’insieme della costruzione discorsiva che si instaura in America attraverso la violenza, il cambiamento e la colonizzazione della memoria. Quello che √® stato plasmato e rappresentato in questi testi obbediva ad un esercizio coloniale di conquista, conversione ed evangelizzazione dei popoli del Nayar, il cui destino √® stato determinato in una maniera violenta. Dopo due secoli di resistenza nel terreno della sierra, nella battaglia finale tra l’esercito del vicer√© ed i nayaritas nella Mesa del Nayar, l’apparizione miracolosa dell’apostolo Santiago ha segnato la vittoria a favore delle armate cristiane. Tutta una tradizione millenaria si ricreava per dimostrare che gli dei si manifestavano e partecipavano alle guerre. L’irruzione del divino in forma di raggi, fulmini o segnali. Il nocciolo della questione √® l’interpretazione che avviene a posteriori, la scrittura dei prodigi fa parte della scrittura e del senso del Vincitore. Il Vinto si annulla come diversit√† e si incorpora come un elemento pi√Ļ della grandezza della Vittoria.

Caratteristiche

Elaborato da: Altri

Formato: Libri, tesi e ricerche

Contenuti: Storia

Lingua: Spagnolo

(Parole chiave senza gruppo...):

Link ipertestuale: Gaceta CariŠtide Brevedades Literarias: Columna con fondo y forma humana