Home page > America Latina > Messico > La violencia de estado en México

349. La violencia de estado en México

Antes y después de 1968
Autore: Carlos Montemayor
Data di pubblicazione: 2010
Editore: Debate
Numero di pagine/durata: 272 pagine
Il primo saggio del volume tratta del tentativo del governo messicano di screditare il movimento studentesco del 1968 attraverso il pericolo della congiura comunista internazionale. Il secondo analizza la violenza di stato in Messico nella seconda metà del XX secolo contro i movimenti sociali. La manipolazione politica e repressiva, l’annullamento del diritto stesso da parte della violenza di stato risulta essere un regresso sociale che "permane come un’impronta indelebile dell’ imperfezione e dell’arroganza politica di uno Stato contro il proprio popolo". Carlos Montemayor è uno dei principali scrittori e saggisti messicani.

Caratteristiche

Elaborato da: Altri

Formato: Libri, tesi e ricerche

Contenuti: Conflitti sociali Diritti Umani Diritto indigeno Lotte indigene Movimenti studenteschi Partiti politici

Lingua: Spagnolo

(Parole chiave senza gruppo...):

Link ipertestuale: Materiali di Carlos Montemayor in Caminantes